Non so chi sei: di erotismo, Tinder e incontri occasionali

Non so chi sei: di erotismo, Tinder e incontri occasionali

contegno sistema e infastidire gli schemi sopra supporto ai quali non può capitare una collaboratrice familiare a mixare un circolo: al telefono per mezzo di le I’m Not per Blonde (But I’d Love To Be Blondie)

Diciamolo palesemente: nella nostra gruppo, una ragazza giacché parla di sessualità è una giovane da riprendere; di una affinché ha rapporti occasionali c’è da aver fiducia breve; e una donna di servizio affinché ammette di portare una persona del sesso attiva è una da cui stare alla larga.

E una giovane perchГ© disegna e racconta il erotismo, i suoi rapporti occasionali e il diletto che ne deviazione, mezzo la consideriamo?

Cristina Portolano è un’illustratrice di origini napoletane affinché nel adatto sommo attività, Non so chi sei, ha raccontato unito spaccato di vitalità sopra cui è intrattabile non recuperare alcune cose di lei. In passato nel suo tomo autobiografico d’esordio, dal diritto circa giovane, l’autrice aveva messo contro scrittura consuetudine e luoghi comuni raccontando il suo attraversamento all’età adulta in mezzo a stereotipi di tipo, vicissitudini quotidiane e gli anni Ottanta verso adattarsi da scenario. Mediante Non so chi sei, graphic novel pubblicato da Rizzoli Lizard, il divieto che l’autrice prova ad addolorare è colui sul sesso occasionale navigato da una cameriera.

Chiusa una vicenda d’amore celebre, perché non smette di introdursi in mezzo a i ricordi provocando ansie e risvegli improvvisi, la protagonista di Non so chi sei decide di montare una delle app di incontri oltre a usate e conosciute degli ultimi tempi: Tinder. Il anteriore “match” – ossia la inizialmente unione in mezzo a due persone interessate l’una all’altra – arriva poi moderatamente e da in questo luogo ne nasce un convegno.

Ciascuno appresso l’altro, gli incontri si susseguono e si accavallano mentre la sua cintura continua frammezzo a presentazioni del adatto recente registro, problemi familiari e viaggi mediante insieme da Napoli per Bologna e restituzione. Tinder è il strumento di annuncio, la miccia, il ipotesi; gli incontri per mezzo di uomini sconosciuti sono lo apparecchio per mettersi mediante gioco, lasciarsi avviarsi, non rispettare pregiudizi e prevalere momenti bui. Distrazioni ovverosia cure? Quasi entrambe. Mediante asse fra la chiaro di prendersi del periodo verso studiare la calo e la volontà di non concepire al proprio tormento, la star non vuole mollare all’unica affare cosicché le dà aggradare.

Fra i tanti temi e le tante sfumature cosicché emergono incontri hippy leggendo Non so chi sei, tre per specifico mi hanno colpito. Una di queste è il sommario dei corpi: nudi ovvero coperti da strati di vestiti, i corpi sono realistici e pieni di difetti. Nel racconto e nella persona, in realtà, non c’è estensione in la completezza. Mediante Non so chi sei si vedono peli e rotolini, parti intime non depilate e capelli caduti, lenti tondi e addominali non scolpiti. Ciononostante il aspetto mancante non è un demarcazione al garbare, davanti: il desiderio e le fantasie passano di nuovo e soprattutto di traverso l’accettazione di sé.

Un altro punto di vista molto coinvolgente è il resoconto dei pregiudizi. Dal babbo ai coinquilini, furbo agli amici della borgo nascita, la giovane protagonista viene verso volte giudicata e per volte messa durante agente. Quante volte ci siamo sentite riportare d’altronde affinché “se stai per mezzo di tanti ragazzi, non troverai per niente un adulto cosicché desiderio davvero sposarti”? E quante volte abbiamo lottato frammezzo a bramosia e sensi di mancanza? Lo stesso accade alla nostra eroina perché, sennonché, assai cattura dalla sua patimento e, particolarmente, avvertito in quanto quelle parole sono il successo di una società bigotta e severo, non si lascia influire.

Gli anime censurati, una fatto italiana: da Lady Oscar ai Cavalieri dello Zodiaco

Sommo parte, il sessualità. Non semplice per com’è disegnato, genuino e reale, eppure soprattutto attraverso com’è narrato. Il erotismo sopra lei e in lui è piacere e distrazione, è trattamento e coscienza. Esso casuale è bazzecola, bensì di nuovo esplorazione di lui e dell’altro. È un sistema attraverso aggredire la abbandono, verso viverla appieno e verso farci i conti. Quanto è faticoso stare soli? Quanto lo è durante deciso e per rapporto ai nostri tempi, in cui ci si può conoscere contatto un’app però si fa stento, per esempio, ad accadere a un intesa da soli? In quale momento riservare un tavolo verso una soggetto non abbandonato implica singolo fatica sovrumano da pezzo di chi lo fa, ma genera anche il dispiacere e lo sconcerto del confortante di vicenda? La isolamento attualmente non è ben vista né da chi la vive neanche da chi la osserva, in conclusione.

PerГІ il erotismo fortuito e mediante perfetti sconosciuti in la star del graphic novel non ГЁ abbandonato un sistema a causa di riempire il vuoto. La fidanzata disegnata da Cristina Portolano non nega e non giustifica l’esigenza che sente di ricevere dei rapporti sessuali. Motivo dovrebbe d’altronde? Scopo ci aspettiamo ora in quanto in come una indigenza, quando verso la donna non solo semplice il coronamento di una vicenda d’amore fatta di sentimentalismo e smancerie? CiГІ non toglie che la interprete si aspetti nondimeno le buone maniere, ed online. Quantunque sappia in quanto verso Internet non solo essenziale avere luogo diretti e breve formali, entro i parametri giacchГ© considera nella decisione di un virtuale collaboratore erotico c’è costantemente l’educazione. Il adempimento, in conclusione, non prescinde dal volontГ  sessuale, all’opposto lo accresce.

Quella raccontata con Non so chi sei ГЁ una scusa con tanti personaggi, perГІ tutti senza contare reputazione; ГЁ una esposizione sincera in rosa e scuro ed ГЁ unito spaccato di energia talmente evidente da risiedere consueto per molti, nell’eventualitГ  che non a tutti. In quanto non solo per i dialoghi, i pensieri, le paure ovverosia i desideri, Non so chi sei ГЁ la fatto sopra cui tutti si possono unire. Г€ una racconto di sessualitГ  e solitudine, relazioni e paure, fantasie e desideri e, alla fine e particolarmente, ГЁ una donna per raccontarla.

Trả lời

Email của bạn sẽ không được hiển thị công khai. Các trường bắt buộc được đánh dấu *